Ormai è chiaro quanto la cuoca ami il pane e la Giornata del Pane per il Calendario del Cibo capita a fagiolo.

Per questa giornata ci è piaciuto proporre il Pane, tutto il pane, anche quello tipico delle nostre Regioni, anche quello ormai dimenticato. E’ il caso delle Pagnotte di Santa Chiara, piccoli panini farciti che venivano distribuiti nel giorno in cui cade la sua ricorrenza ad agosto, il giorno 11. La cuoca ha fatto numerose ricerche: ha scomodato i suoceri napoletani DOC, l’amica che lavora alla biblioteca nazionale a Napoli, le sagge e le capere, ma niente, la nascita di queste pagnottelle si perde nella notte dei tempi.

Secondo tradizione orale si pensa che le clarisse del Monastero situato nel centro di Napoli li preparassero, distribuendoli ai poveri che andavano a cercare ristoro nel meraviglioso chiostro maiolicato immerso nei glicini viola. Essendo fatti con patate e strutto riempivano un pò di più le pance di coloro che non potevano permetterselo, ma sempre però con gli ingredienti poveri regalati dalla terra e dal mare, come pomodorini e alici.

Oggi sono pochissimi i forni e le friggitorie dove è possibile trovarle. Ma sono buonissime.

La tradizione vuole che vengano cotte nel forno a legna, quindi i fortunati possessori di tale forno godano del sapore originale di tale bontà. La cuoca ha solo il forno elettrico ed è grazie a quello che le propone.

 

 

 

Cliccando qui potrete conoscere tutto il pane del mondo, quello nazionale e internazionale. Una roba buonissima!

Andiamo a vedere come si fanno queste meravigliose pagnottelle.

 

9 Comments on Pagnotte di Santa Chiara per la GN del Pane

  1. Mapi
    16 ottobre 2017 at 14:00 (1 mese ago)

    I pani con strutto e aromi sono i miei preferiti, proprio perché più gustosi degli altri. Queste pagnottelle devono essere la fine del mondo: da provare!
    Grazie Patty!!!!

    Rispondi
  2. m4ry
    16 ottobre 2017 at 17:12 (1 mese ago)

    E vabbè, ma allora dillo! Tutte le volte che passo da te me ne vado via sbavando! Non è possibile 🙂 Che meraviglia queste pagnotte…mi è venuta voglia di provarle 🙂 Ti abbraccio bellezza e ti auguro un buon inizio settimana :*****

    Rispondi
  3. milena
    16 ottobre 2017 at 17:56 (1 mese ago)

    Che bontà! Mi piacerebbe provarli. Secondo te posso provarlo con il lievito di birra

    Rispondi
  4. zia Consu
    16 ottobre 2017 at 22:04 (1 mese ago)

    Devono essere una vera bontà!

    Rispondi
  5. Gaia
    16 ottobre 2017 at 22:52 (1 mese ago)

    MA che bontà facevano le clarisse? E pure tu…

    Rispondi
  6. Elena Levati
    19 ottobre 2017 at 12:00 (1 mese ago)

    vedi che i santi capivano tutto!!!! 😀 meraviglia qst pagnottelle! grazie per avermele fatte conoscere!!!

    Rispondi
  7. Alice
    26 ottobre 2017 at 10:23 (4 settimane ago)

    quando nell’impasto c’è lo strutto è tutta un’altra cosa!
    baci
    Alice

    Rispondi
  8. Sabrina
    29 ottobre 2017 at 20:41 (3 settimane ago)

    Patty, tesoro, perdona la mia lunga assenza!!! Eccomi tornata e wow che accoglienza: questo pane è meraviglioso!!
    Sicuramente ottimo anche se cotto in forno elettrico 😉
    Ti abbraccio stretta stretta 😘

    Rispondi
  9. ipasticciditerry
    30 ottobre 2017 at 16:08 (3 settimane ago)

    E vabbè e con il pane, mi fai proprio sognare. Sai quanto lo amo … non solo mangiarlo ma proprio farlo, sentire gli impasti tra le mani, vederlo crescere … Bravissima, deve essere buonissimo

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *